Navigazione veloce

Bilancio preventivo e consuntivo

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


Dlgs 33/2013 – Articolo 29, comma 1 – Obblighi di pubblicazione del bilancio, preventivo e consuntivo, e del Piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio, nonché dei dati concernenti il monitoraggio degli obiettivi
1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi al bilancio di previsione e a quello consuntivo di ciascun anno in forma sintetica, aggregata e semplificata, anche con il ricorso a rappresentazioni grafiche, al fine di assicurare la piena accessibilità e comprensibilità.

Per la consultazione dei documenti relativi al Bilanci preventivi e consuntivi accedere al link: 

http://www.icpreganziol.gov.it/albo-pretorio-su-ga/

cliccare sul pulsante a sinistra per visualizzare alternativamente “In pubblicazione” o “Archiviati”, cliccare sulla tendina apposita del “Titolario” la voce “Programma annuale Consuntivo”

Per conoscere di più:

Programma annuale

Il programma annuale è il principale strumento di programmazione finanziaria della scuola, viene deliberato dal Consiglio d’Istituto su proposta del Dirigente Scolastico in coerenza con le previsioni del POF.

Il programma annuale consente la costruzione del budget e la gestione finanziaria per obiettivi, che si possono concretizzare attraverso progetti ed attività. il programma annuale si riferisce all’anno finanziario il quale inizia il 1° gennaio e si conclude il 31 dicembre di ogni anno.

In altre parole, il programma annuale è l’interfaccia finanziaria del Piano dell’Offerta Formativa.

Consuntivo 

Al termine dell’esercizio finanziario, le scuole producono i documenti contabili per la rendicontazione dell’attività gestionale: è l’insieme di questi documenti (consuntivo) che permette di “rendere il conto” delle operazioni compiute dall’istituzione scolastica. I rendiconti hanno, infatti, il duplice scopo:

  • di consentire l’esercizio del controllo su quanto operato nell’intero anno finanziario

  • di fornire gli elementi per la tenuta delle scritture riassuntive dell’istituzione

Per iniziare l’attività di rendicontazione

Per effettuare la rendicontazione sono necessarie alcune operazioni preliminari. È indispensabile infatti:

  • effettuare le operazioni contabili necessarie per la chiusura della gestione finanziaria dell’esercizio

  • stampare il giornale di cassa

  • stampare i registri partitari di competenza e dei residui 

Conto consuntivo

I principali documenti contabili di cui si compone il conto consuntivo sono: il conto finanziario e il conto del patrimonio. 
Il conto finanziario (modello H) riassume in forma sintetica le entrate e le spese dei progetti/attività (l’aggregazione delle voci di questo prospetto è identica a quella del programma annuale e ciò consente di effettuare confronti immediati) ed evidenzia: le entrate di competenza dell’anno – accertate, riscosse o rimaste da riscuotere – e le spese di competenza dell’anno – impegnate, pagate o rimaste da pagare.
Il conto del patrimonio (modello K) indica la consistenza degli elementi patrimoniali attivi e passivi della scuola all’inizio e al termine dell’esercizio e le relative variazioni. 
Oltre ai predetti modelli, al conto consuntivo sono allegati:

  • il rendiconto di progetto (modello I) che permette di conoscere la situazione contabile di ciascun progetto/attività al 31 dicembre

  • la situazione amministrativa (modello J) che riporta il fondo di cassa all’inizio dell’esercizio, le somme riscosse e quelle pagate (tanto in conto competenza quanto in conto residui), il fondo di cassa alla chiusura dell’esercizio e consente di determinare l’avanzo o il disavanzo di amministrazione definitivo

  • l’elenco dei residui attivi e passivi (modello L) che riporta, tra l’altro, il nome del debitore o del creditore, la causale del credito o del debito e il loro ammontare

  • il prospetto spese per il personale (modello M) che sostanzialmente evidenzia la consistenza numerica del personale e dei contratti d’opera, l’entità complessiva della spesa e l’articolazione della stessa.

A questi si aggiunge, inoltre, un prospetto riepilogativo delle voci di spesa (modello N).

Vincoli

Tutte le operazioni contabili devono essere concluse entro il 31 dicembre. Le operazioni contabili non concluse entro tale data devono essere annullate.

Chi fa la rendicontazione

Entro il 15 marzo il direttore dei servizi generali e amministrativi predispone ilconto consuntivo riferito all’esercizio dell’anno precedente. Il conto consuntivo è composto dal conto finanziario e dal conto del patrimonio e i relativi allegati.
Il dirigente lo sottopone all’esame del collegio dei revisori dei conti insieme a una relazione illustrativa dell’andamento della gestione e dei risultati raggiunti in base agli obiettivi fissati nel piano dell’offerta formativa.
Tale documentazione, corredata dalla relazione dei revisori dei conti, è sottoposta entro il 30 aprile all’approvazione del consiglio d’istituto. 
Una volta approvato, il conto consuntivo viene affisso all’albo dell’istituto entro i successivi 15 giorni e, ove possibile, pubblicato nel sito WEB della scuola.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie nel browser, o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo. Maggiori informazioni sui cookies utilizzati in questo sito e sulle modalità per bloccarli a questa pagina: Informativa cookies

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi